La lobby gender colpisce ancora: albero di natale GAY a Piazza san pietro

albero nataleL’8 dicembre, nel giorno della festa dell’Immacolata Concezione, Papa Francesco, con l’apertura della Porta Santa, ha dato l’avvio ufficiale al Giubileo straordinario della Misericordia. Nello stesso giorno, come da tradizione, sono stati inaugurati anche il presepe e il grande abete natalizio di piazza San Pietro e, per l’occasione, nel tardo pomeriggio, la piazza vaticana è stata protagonista anche del discusso mega-show, finanziato da lobby ecologiste e abortiste, con il titolo, Fiat Lux. Illuminiamo la nostra casa comune.

Se lo spettacolo di luci che ha immerso la facciata e la cupola della Basilica in un’atmosfera tribale, ha provocato in molti sorpresa e disgusto, non altrettanto scalpore ha destato il singolare addobbo dell’albero di Natale inauguratolo stesso giorno e che sarà illuminato il pomeriggio di venerdì 18. Guardando con un poco di attenzione la disposizione e il colore delle palline colorate, una domanda sorge spontanea e legittima: si tratta di un addobbo arcobaleno? Le tantissime palle colorate, diversamente dagli altri anni, sono state infatti disposte in maniera uniforme, avvolgendo l’albero con i classici colori della bandiera LGBT, partendo dal blu, passando per il giallo, il verde, il viola e il rosso. Non è possibile ancora vederne l’effetto reale che farà una volta acceso ma è possibile intuirlo.

IMG_4404Il Governatorato della Città del Vaticano ha reso noto che il grande albero, di ben 32 metri (diventati 25 per necessità di trasporto) proviene dalla Baviera ed è un dono dei comuni di Hirschau, Schnaittenbach e Freudenberg. Albero e presepe, donazione quest’ultima dell’arcidiocesi e della provincia autonoma di Trento, in collaborazione conl’Associazione amici del presepio di Tesero. Tuttavia, come anticipato, per “ammirare” l’equivoca illuminazione del grande abete bisognerà aspettare il pomeriggio di venerdì 18. Riguardo questo ultimo aspetto, il quotidiano on-line La Repubblica, probabilmente ancora all’oscuro del singolare effetto finale, ha sottolineato come il particolare addobbo che avrà quest’anno l’albero di piazza San Pietro sia il risultato del lavoro di bambini malati di cancro di diverse strutture oncologiche italiane, scrivendo: «le palline colorate in argilla sono frutto del paziente lavoro dei bambini ricoverati negli ospedali oncologici italiani».

Chi abbia colorato o meno queste palline sembra essere un fattore secondario. Quello che colpisce è l’infelice scelta vaticana di optare o acconsentire ad un addobbo natalizio arcobaleno, apparecchiando su un piatto di argento, ai promotori dell’agenda LGBT una imperdibile e ghiotta occasione di strumentalizzazione che certamente non si faranno sfuggire. Sappiamo, sulla base di precedenti analoghi, quali siano i disastrosi effetti di esternazioni e scelte comunicative errate. Il messaggio che passerà, al di là della certamente buona e lodevole iniziativa degli sfortunati bambini, donatori delle palle di argilla colorate, sarà che Papa Francesco ha voluto allestire l’albero di Natale con i colori arcobaleno in piazza San Pietro, facendo capire da che parte sta. Con i ringraziamenti e gli applausi della comunità LGBT. (Lupo Glori)

http://www.corrispondenzaromana.it/un-albero-di-natale-lgbt-in-piazza-san-pietro/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...