Preti gay smascherati da Le Iene “Ho riscoperto Dio facendo sesso

pretigayNel corso della scorsa puntata delle Iene è andato in onda l’ennesimo servizio sui preti omosessuali realizzato da Andrea Agresti che ha riportato come esistano alcune chat in cui i religiosi possono scambiarsi informazioni del tipo “Sei attivo o passivo?” oppure ” Più che in Chiesa mi eccita la sacrestia…”.

In particolare, si è parlato ancora della chat room ospitata sul sito ‘Venerabilis’ dove si ha la possibilità di conversare con preti omosessuali, e un complice del programma, dopo aver fissato un appuntamento con un prete gay di Milano, 45enne, ha raccolto, grazie ad una telecamera nascosta, le confessioni molto personali del religioso sulle sue esperienze intime avute in passato con altri uomini.

“Ti dico la verità” ha raccontato il sacerdote, “ho voluto incontrarti perché avevo bisogno di qualcuno con cui parlare, Mi fa tanto riflettere la cosa perché io tante volte mi sento un po’ così. L’altra sera sono stato in un luogo dove si possono fare incontri facili, sono stato in un parcheggio e sono stato con un uomo che mi metteva le mani nei pantaloni, mi toccava… La fede in un certo senso ti aiuta, però la convivenza con questo stato d’animo è difficile. Non si può sempre dare, bisogna anche ricevere… Non siamo dei supereroi, non siamo dei santi, alcune cose bisogna che le facciano solo i Santi” ha poi confidato.

L’inviato de ‘Le Iene’, allora, è andato da don Mario, un sacerdote omosessuale scomunicato dalla Chiesa Cattolica per le sue posizioni sull’omosessualità, che ha deciso di raccontare tutto rivelando:

“Ho scoperto di voler diventare prete in quarta elementare. Ho scoperto di essere omosessuale a 8 anni… Per la Chiesa Cattolica l’omosessualità è contro natura, per me è invece la cosa più naturale del mondo… ho scoperto Dio nel fare sesso. Ho vissuto del grande amore… Io ho avuto diverse relazioni e ho scoperto Dio nel fare sesso”.

Venerabilis è una chat che esiste dal 2006 e si definisce una “HomoSensible Roman Catholic Priests Fraternity” con l’intento di dare voce a tutti quei sacerdoti omosessuali che non trovano modo di parlare della loro condizione in seno alla Chiesa Cattolica.
http://www.today.it/media/preti-gay-le-iene.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...