Nel 2015 esisterà ancora Arcigay? Non è sicuro

funerTante cose ci porterà il 2015, speriamo belle, ma molto probabilmente, così dicono molte fonti, una di queste sarà lo scioglimento di Arcigay a 30 anni dalla sua fondazione.

Crollate le tessere a poche centinaia, al massimo poche migliaia, azzerato il bilancio, ignota la strategia politica ormai Arcigay, dopo il disastroso biennio Patanè non è riuscita a rialzarsi e vegeta in uno stato a dir poco comatoso.

Il colpo di grazia l’ha ricevuto in questi giorni dalla neonata associazione nazionale ANDDOS.

Come ricorderete ANDDOS non è altro che l’ex circuito commerciale dei locali ricreativi affiliati ad Arcigay i cui gestori, almeno i principali, minacciati dalla segreteria Patanè di appropriazione indebita delle quote tessera riservate alla segreteria nazionale e che servivano per il 75 % a pagare stipendi, viaggi e affitto della casa romana

https://gaiaspia.wordpress.com/2012/11/03/arcigay-i-circoli-affiliati-se-ne-vanno-le-vere-ragioni-delle-urla-di-patane-3/ decisero di distaccarsi e associarsi nella nuova associazione.

Con il congresso di Ferrara si stabilì che mentre Arcigay si sarebbe occupata della parte politica senza affiliare locali commerciali ANDDOS si sarebbe interessata esclusivamente del settore ricreativo versando comunque una quota annuale ad Arcigay.

Così non è stato, ANDDOS hachiuso recentemente i rubinetti e Arcigay affoga nelle spese impossibilitata a pagare alcunchè. In più è ormai evidente come ANDDOS svolga moltissima attività politica

http://www.anddos.org/

ed è la principale associazione di lotta HIV che si rivolge alle persone Gay.

http://onequestion.anddos.org/

Ma cosa è rimasto di Arcigay? I principali circoli provinciali sono Milano, Torino, Bologna, Perugia, Roma, Napoli e Catania; bene Milano è in realtà CIG (Centro di Iniziativa Gay), associazione terza con Arcigay come semplice socio? Boh non si riesce a capire, Bologna è il Cassero, stessa situazione di Milano? Torino ha appena creato Casa Arcobaleno, che si prepari una via di uscita? Perugia è Onphalos (Mamma Perugia we all love you) insieme ad altre associazioni, Roma è Gay Center, come Perugia, Catania è Pegaso’s, di fatto se non di diritto, Napoli? I meridionali arrivano in ritardo ma arrivano e fanno il botto.

Gli altri circoli provinciali sono semplici comparse, suvvia, diciamoci la verità.

Congresso a marzo 2015 per sancire lo scioglimento?

Annunci

One thought on “Nel 2015 esisterà ancora Arcigay? Non è sicuro

  1. Grazie per definire le attivitá dei circoli provinciali semplici “comparse” denigrando così tutto il nostro impegno, sacrificio (spesso anche economico) e voglia di fare.
    Scusaci se nel nostro piccolo osiamo interessarci e impegnarci in realtá senza riflettori. Proprio lì dove le difficoltá sono doppie proprio perché siamo, come dici tu, “comparse”.
    Scusaci ancora se queste piccole comparse non riescono a fornirti materiale sul quale insinuare e quasi mai dimostrare.

    Un volontario di una “comparsa”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...