Consiglio comunale contro prof anti gay (MA MOVIMENTO 5 STELLE SI ASTIENE)

cristina-zaccanti-ivrea-liceo-carlo-bottaIVREA. Anche il consiglio comunale di Ivrea si schiera contro le tesi omofobe scritte dall’insegnante del liceo Botta, Cristina Zaccanti, sul bollettino parrocchiale di Rivarolo. Con un mozione approvata a maggioranza, l’assemblea «condanna in modo fermo ogni forma di disinformazione, discriminazione, diffamazione e pregiudizio verso le persone omosessuali, transessuali e transgender e impegna la giunta comunale ad aderire alla Re.a.dy, la rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, sottoscrivendone la carta d’intenti».

La mozione passa non sensza tensioni in aula, con l’astensione dei consiglieri di minoranza Alberto Tognoli (Lista dei cittadini), Pierre Blasotta (M5s), Tommaso Gilardini (Coscienza civica) e Diego Borla (Forza Italia). Votano a favore Francesco Comotto (ViviamoIvrea) e i consiglieri del Pd, compreso Maurizio Perinetti, una lunga storia nel Popolari, che però non manca in aula di leggere un testo molto duro su quello che è accaduto. Una posizione molto critica la sua che ha spinto, in più di un’occasione, la presidente Elisabetta Ballurio a invitare Perinetti a votare contro la mozione presentata dal suo partito.

«L’insegnante ha fatto altre affermazioni poco meditate e non condivisibili – ha detto in aula Perinetti smarcandosi dal suo partito -. Tuttavia, se quanto ha scritto può legittimamente venir criticato, non è accettabile che venga censurato. Non si può dimenticare che tutta l’evoluzione della vita sulla terra ha al suo centro la riproduzione e – a partire da un certo livello evolutivo – le cure parentali, volte ad assicurare il successo della prole». E poi ancora: «La ricerca scientifica mostra che la nostra specie è ancora guidata da complesse emozioni ereditarie e da canali di apprendimento prestabiliti: pensiamo all’istinto materno che la nostra specie condivide con tutti i mammiferi, ma anche con molte altre specie animali. In tale senso, è arduo sostenere che l’eterosessualità e l’omosessualità debbano essere ritenute equivalenti».

«Ciò che è accaduto nella scuola di Ivrea è in sintonia con la brutta aria che tira in Europa – ha proseguito Perinetti – dove ormai spesso si censurano le opinioni, le idee e le manifestazioni del pensiero. Il primo passo consiste proprio nell’escludere, emarginare chi nell’esprimersi non si assoggetta al politicamente corretto».

A Perinetti ha risposto il caporgruppo Fabrizio Dulla: «Qui non è in discussione la libertà di espressione, ma la parità di diritti tra le persone». Durissimo Francesco Comotto: «Le affermazioni omofobe non sono accettabili da parte di un’insegnante. Questa persona faccia politica insieme alle Sentinelle in piedi».

Dopo un’ora e mezza di discussione la mozione viene approvata. «Le istituzioni hanno la responsabilità di vigilare e di prendere posizione – commenta il presidente dell’assemblea Elisabetta Ballurio -. Con franchezza non ho compreso la posizione della preside del liceo Botta che ha preferito non prendere posizione vista la separazione tra il ruolo educativo interno ed esterno le mura scolastiche, dove sono state pubblicate le note della professoressa».

«La libertà di opinione e così di espressione sono valori fondanti del nostro vivere civile – conclude Ballurio – ma nulla hanno a che fare con la trasmissione di informazioni scientificamente prive di fondamento e portatrici anzi di un pericoloso sostegno al pregiudizio sociale ancora purtroppo così diffuso nella nostra società e che continua a favorire fenomeni di discriminazione e bullismo omotransfobico che gli educatori come lei in primis hanno il dovere di scongiurare. Gli studenti del liceo Botta sono stati un esempio per tutti scegliendo di non tacere e di intervenire in modo fermo e pertinente».

http://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2014/11/21/news/consiglio-comunale-contro-prof-anti-gay-1.10347401

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...