I Gay voteranno la destra

fpiconaOrmai sembra inevitabile, triste, ma inevitabile. Dopo che per anni l’ex più grande associazione nazionale gay, Arcigay, è stata di fatto la sponda del partito democratico (ex ds, ex pds, ex ulivo, ex ex ex ex ma molto ex PCI) cercando la strategia del cerchiobottismo, passetto minuscolo minuscolo in avanti e balzo da record indietro (tipo la legge pro omofobia di scalfarotto, opss lapsus, legge contro l’omofobia, scusate) fallendo nel raggiungere qualsiasi risultato utile e precipitando nel ridicolo sino al congresso di Ferrara per poi cadere in un torpore comatoso da allora.

Dopo che dei passi in avanti sono stati compiuti in Italia dalla magistratura senza l’apporto delle associazioni glbtqixyz tropo prese a spartirsi le briciole lanciate dal pd, dopo che la bandiera della sinistra sventola sulla tomba dei diritti gay, adesso tocca alla destra. Proprio vero, pochi gay votano a sinistra.

Francesca Pascale (Lady Berlusconi), incoronata madrina e icona del mondo gay (tessera arcigay n° XXXXX), farà approvare il registro delle unioni civili, Francesca Pascale (Lady Berlusconi) farà aprire una commissione pari diritti all’interno di Forza Italia (ci dicono che la presidenza sia stata offerta ad un vecchio militante gay romano, che dopo aver fallito tutti i tentativi di elezioni all’interno del pd (ex ds, ex pds, ex ulivo, ex ex ex ex ma molto ex PCI) se ad ottobre non riuscirà a conquistare la presidenza di una associazione romana è pronto a fare il salto della quaglia.

Il patto del Ninfeo: “Unioni a Roma”. Pascale madrina gay per Luxuria

Medaglia rainbow per Lady Berlusconi, a porle al collo il sigillo di ambasciatrice della comunità omosessuale capitolina è Vladimir Luxuria durante la serata conclusiva del Gay Village. “Cambierò Forza Italia, in Campidoglio voterà sì al registro delle unioni di fatto”

Dal palchetto scenderà solo a notte fonda dopo essere diventata una icona della comunità omosessuale capitolina. “Il registro delle unioni civili si farà anche grazie ai voti di Forza Italia – escalama con piglio deciso Lady Berlusconi -Imma Battaglia trova così una alleata inaspettata nella sfida che la vede come protagonista in Assemblea Capitolina per portare all’approvazione del registro delle unioni civili. Dopo i tentennamenti della maggioranza la proposta di delibera è approdata in discussione ma mentre può contare sui voti di Sel e Movimento 5 Stelle il Pd si è dimostrato diviso sul tema. Dai consiglieri forzisti potrà forse arrivare ora la sponda decisiva.

http://www.affaritaliani.it/roma/il-patto-del-ninfeo-unioni-a-roma-pascale-madrina-gay-per-luxuria-28092014.html?refresh_ce

Che depressione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...