Lotta all’ultimo potere: le associazioni gay si spaccano sui corsi antiomofobia nelle scuole

gender_omofobia_gay_gianniniSolita lotta per il piccolo potere, da un lato chi non vuole rischiare di essere escluso dai finanziamenti per i progetti nelle scuole, dall’altro chi è già escluso e i finanziamenti li vorrebbe magari gettando un occhio a una candidatura al parlamento nel partito democratico. E così all’annuncio che i corsi contro l’omofobia per le figure apicali scolastiche, le associazioni lgbtqixyz si sono mostrate compatte come al solito.

Da parte del governo Renzi «continuano i segnali negativi: le associazioni Lgbti sono escluse dai corsi di formazione del personale del Miur». Lo denunciano, in una nota, le stesse associazioni (Associazione Libellula, Associazione Radicale Certi Diritti, Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Circolo Tondelli, Di Gay Project, Equality Italia, I Ken Campania, Renzo e Lucio, Rete Genitori Rainbow, Stonewall). «Dopo un blocco di 6 mesi, il 18 settembre ci è stato comunicato che l’iniziativa di formazione e sensibilizzazione contro omofobia e transfobia diretta alle figure apicali del Miur riprenderà a ottobre. Formalmente l’iniziativa era stata sospesa per motivi tecnici, in realtà il Ministero non è riuscito a sostenere le polemiche che da una parte della gerarchia cattolica, dell’associazionismo familiare e dall’interno del Ministero stesso erano pervenute contro questa iniziativa. Apparentemente, il programma non ci è stato mostrato, il nuovo corso è stato totalmente internalizzato e rimodulato rispetto al programma iniziale. Ciò significa – osservano le associazioni – che il corso è stato sottratto alle attività della Rete Ready e che le associazioni Lgbti vengono escluse dalla partecipazione. …..

 

Da un lato

“Il ministero (della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ndr) si è impegnato ad attuare tramite specifici bandi azioni contro il bullismo omo-transfobico nelle scuole”. E’ quanto si legge in una nota diffusa oggi da Arcigay, Arcilesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno e Gay Center.

 

Dall’altro

La lotta per conquistare un seggio in parlamento è iniziata. Vedremo tra i quattro papabili verrà scelto

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...