Dove “ARCIGAY” fa perdere le elezioni: a PAVIA i 5 STELLE perdono il 60% dei voti

boom

Storia: a Pavia alle elezioni politiche del 2013 il partito 5 stelle di Grillo/Casaleggio ottiene il 17,31 % con 7.485 voti,

 

pavia 5s

alle europee del 2014 cede il 4,4% e 2.448 voti pari al 32,7 %, in linea con l’andamento nazionale.

pavia 5s europee

Ma a Pavia, oltre che alle europee si vota anche per il rinnovo del Consiglio Comunale e “pesare” per il 12,9 % non sarebbe male per poter influire in qualche modo al prossimo ballottaggio. Ma, c’è sempre un ma. Quale candidatosindaco hanno scelto i pentastellati? Il nostro amico Giuseppe Polizzi, ex presidente del comitato provinciale Arcigay, della squadra del nostro super amico sonosoloiol’expresidentenazionale Paolo Patanè, lo stesso Polizzi che prima del congresso nazionale del 2012 tuonava contro coloro che usavano Arcigay come trampolino di lancio per una futura carriera politica.

Stesso giorno, stessi seggi elettorali, stesse liste. Risultato? 2960 voti con un totale del 7,53 %

pavia 5s comunali

cioè ben il 60,4 % in meno dei voti ottenuti un anno prima.

Si, giusto, erano elezioni diverse, non si possono far paragoni. Bene. Confrontiamole con le elezioni europee (ricordate, stessa città, stessi votanti, stesse liste): altri 2077 voti in meno, un ulteriore 41,7 % in meno per un totale del 60 % (per gli amici grillini che paiono poco ferrati con la matematica ricordiamo che le percentuali non si sommano, quindi 30 5 sulle politiche e 40 % sulle europee fanno il 60 % non il 70 NdR)

Tutto questo dopo aver dichiarato di aver svolto una campagna in cui “AVEVANO FATTO TREMARE IL SISTEMA DI POTERE PAVESE”. Si? e come? Scorreggiando in pubblico?

p

Un’ ulteriore vittima dell’egocentrismo pataniano che conquistata la Presidenza Arcigay, senza aver capito di esser stato usato, affacciatosi al balcone della celeberrima casa delle cene eleganti riteneva di aver conquistato il mondo e credeva di avere giù al portone folle di deputati e ministri in attesa di essere ricevuti e troupe televisive anelanti una sua dichiarazione? Probabilmente. Probabilmente il Polizzi pensava di essere qualcuno, di contare, si vedeva già sullo scranno di sindaco pavese dispensare i suoi buoni consigli solo per essere stato presidente di un miserrimo comitato provinciale Arcigay che, in mancanza di una sede, si riuniva intorno ai tavolini di una bar.

Quanta tristezza.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...