Nozze gay, un cilentano e il suo desiderio: «Voglio diventare il marito del mio compagno»

lucignolo

Il matrimonio gay, chiamato anche matrimonio ugualitario, è la sfida attuale del movimento omosessuale in tutto il mondo. Al momento attuale i gay possono sposarsi nei seguenti stati europei (in ordine cronologico): Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Norvegia, Svezia, Portogallo, Islanda, Danimarca, Francia, Inghilterra, Galles e Scozia. In America il matrimonio è legale nel District of Columbia e in altri stati, in Brasile le nozze gay sono permesse solo in alcuni territori. Dal 2006 è legale il matrimonio gay in Sudafrica. Anche in Nuova Zelanda il matrimonio ugualitario è permesso. L’Italia, però, è ancora restia su questa epocale novità. Il paese è spaccato in due: c’è chi non vuole venga concesso il permesso di unirsi in matrimonio a due uomini o due donne, d’altro lato invece chi ha abbattuto certi tabù e considera normale le nozze tra persone dello stesso sesso.
http://www.video.mediaset.it/video/lucignolo/clip/456354/le-nozze-gay.html
Domenica sera a ‘Lucignolo’, trasmissione in onda su Italia 1 che da vicino tratta il mondo dei giovani in Italia, ha affrontato il tema delle nozze gay. I microfoni di Enrico Ruggeri sono entrati a casa di Daniele e Christian per raccontare la difficoltà delle coppie che vogliono unirsi in matrimonio, ma che vivono in Italia. Il problema spacca la nazione e la classe politica. Daniele Sorrentino è originario del Cilento, precisamente di San Giovanni a Piro, e convive con Daniele Mottola. Sono già noti al pubblico televisivo perchè lo scorso anno sono stati ospiti della trasmissione della Rai ‘Uno Mattina’. «Siamo già sposati – esclama Daniele – ma dentro il cuore. E’ logico che vorrei un riconoscimento giuridico, perchè fuori da questo appartamento io e lui non siamo nessuno». I due sono fidanzati da 7 anni, 7 anni di lotte per far cadere alcuni tabù come stesso loro raccontano. «Mi sento italiano quando lavoro, quando pago le tasse, quando vado a votare, – dice ancora Daniele – e voglio sentirmi italiano anche quando voglio diventare marito di Christian».

http://www.giornaledelcilento.it/it/28-04-2014-nozze_gay_un_cilentano_e_il_suo_desiderio_laquo_voglio_diventare_il_marito_del_mio_compagno_raquo-23373.html#.U15xWfl_u4I

Annunci

One thought on “Nozze gay, un cilentano e il suo desiderio: «Voglio diventare il marito del mio compagno»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...