Renzi: il nuovo PD che avanza= Via le schede antiomofobe dal sito del Comune, e l’Arcigay si infuria

fassino springfield

Lunedì il Consiglio comunale di Torino si era diviso sul caso di alcune schede didattiche del Servizio Lgbt del Comune che, descrivendo Michelangelo come gay e San Paolo come omofobo, avevano suscitato la protesta di alcuni esponenti dell’opposizione: “Volete promuovere l’ideologia gender”. Il giorno dopo le schede della discordia sono state rimosse dal sito del Comune di Torino, “in attesa di approfondimenti”. E oggi esplode la polemica delle organizzazioni lgbt.

La rimozione, sia pure provvisoria, è arrivata ventiquatt’ore dopo l’accesa discussione provocata dall’interplellanza del consigliere Silvio Magliano (Ncd), al quale l’assessore alle pari opportunità Ilda Curti aveva risposto rivendicando l’operato del servizio anti-discriminazioni del Comune. Ieri però, in attesa che il tema tornasse in Commissione, il servizio comunicazione del sindaco ha informato i responsabili del sito e quelli degli uffici di Curti della decisione di rimuovere, almeno temporaneamente, i contenuti contestati.

Immediata e accesa la reazione del Circolo Maurice, nota struttura cittadina dell’Arcigay. Col titolo “Fassino il revisionista”, il circolo ha diffuso questa nota: “Il sindaco di Torino ha fatto rimuovere dal sito del Comune le schede prodotte dal Servizio lgbt del Comune di Torino dedicate  alla rappresentazione dell’omosessualità e dei pregiudizi ad essa collegati nella storia e nelle cultura, materiali per la didattica nelle scuole contro l’omolesbotransfobia. Questa incredibile reazione viene dopo le proteste di un consigliere comunale ciellino. Offeso, pare, dalle citazioni di quelle fonti bibliche spesso utilizzate dai fondamentalisti cattolici per seminare odio nei confronti di gay, lesbiche e trans. Forse, visto che non riesce a cambiare il presente, Fassino ha deciso di cominciare dal passato… Ma per tutte le schede che farà rimuovere, non potrà mai cambiare la storia. Per quanto già molti prima di lui ci abbiano provato. Il revisionismo è una brutta malattia, ci sembrava non fosse di sinistra, ma anche su questo il sindaco ha voluto distinguersi. Torino è sempre stata un faro per i diritti delle persone lgbt e non sarà certo questo gesto a riportarci indietro di anni e lo dimostreremo al signor sindaco, anche se ci costerà giorni di movimentazione, a costo di fare un Pride al giorno! E poi a maggio ci sono elezioni, chissà se questa mossa premierà il partito del sindaco? Gay lesbiche trans hanno la memoria lunga…”.

Sul caso interviene anche il presidente torinese di Arcigay, Marco Alessandro Giusta, che dichiara: “Ignorando il dibattito del Consiglio e facendo rimuovere le schede del servizio lgbt, Fassino oggi sembra lo Schettino dei diritti: quando è il momento di tenere il timone saldo abbandona la nave e i suoi passeggeri. Sarà lo stesso stile con cui guida l’Anci, di cui è presidente? Chissà cosa ne pensano di questa grave presa di posizione i sindaci delle maggiori città italiane (Pisapia, Doria, Orsoni, Marino, De Magistris, Orlando, Emiliano)?”.

Dal canto suo l’assessore alle Pari opportunità Ilda Curti che spiega: “Non c’è alcun arretramento rispetto ai principi a cui da anni si ispira la Città e cioè alla non discriminazione. Le 150 schede che sono state rimosse sono frutto del lavoro di anni, quando sono state messe sul sito già era previsto che si trattasse di una situazione provvisoria. La disattivazione del link è stata effettuata per rivederle una a una e capire in cosa qualcuno si possa essere sentito offeso. Una volta che saranno state riviste – conclude Curti – verranno rimesse on line”.
http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/03/26/news/via_le_schede_antiomofobedal_sito_del_comune_e_l_arcigay_si_infuria-81935217/#gallery-slider=81948102

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...