Gay pride Nazionale 2014: SI – ANZI NO – ANZI NO MA SARA’ QUELLO DEL 2015

pagliacci

Certo che a volte i nostri rappresentanti lgbtqyx fanno di tutto per allenarci la mente come la Settimana Enigmistica, casomai ci venisse l’Alzheimer.

I fatti:

Ottobre 2013 il Sindaco di Napoli De Magistris pubblica una lettera (concordata con Arcigay) con cui candida Napoli come sede del gay pride nazionale 2014

Novembre 2013: il collettivo Mario Mieli convoca gli stati generali del movimento gay italiano (in pratica io mammeta e tu, 4 associazioni locali) e dichiara che il gay pride romano si svolgerà il 7 giugno

Gennaio 2014: l’arcigay durante un consiglio nazionale vota la mozione di approvazione del gay pride nazionale a Napoli o in alternativa l’onda pride.

Febbraio 2014: per evitare la contrapposizione Roma-Napoli, durante una riunione del coordinamento Torino Pride, l’arcigay decide che nel 2014 non ci sarà un gay pride nazionale ma si seguirà la linea dell’onda pride, cento pride in cento città il 28 giugno 2014. Il mario Mieli gongola “noi saremo i ptimi, i giornali parleranno di noi e non di Napoli”

(oggi) Febbraio 2014: con un colpo di coda degno del più scorpionesco Andreotti Arcigay comunica che il 31 maggio si svolgerà il gay pride napoletano patrocinato da tutte le associazioni nazionali. Insomma della serie gli abbiamo fregati a quei quattro discotecari del muccassassina, i giornali parleranno di noi.

In effetti è un colpo di genio, ANTICIPIAMO A MARZO 2014 QUELLO DEL 2015 COSI’ FREGHIAMO TUTTI, complimenti, ma ci poniamo una domanda: in tutto questo i diritti gay dove sono finiti?

“Giorno 31 Maggio la città di Napoli aprirà la stagione dei PRIDE con il Mediterranean PRIDE of Naples (MPoN). …… L’evento sarà sostenuto dalle associazioni nazionali Agedo, Anddos, Arcigay, Arcilesbica, Gaycenter, Gaynet, Famiglie Arcobaleno, Movimento Identità Transessuale (in attesa di ulteriori adesioni) e dal Coordinamento Campania Rainbow.”

 

Annunci

One thought on “Gay pride Nazionale 2014: SI – ANZI NO – ANZI NO MA SARA’ QUELLO DEL 2015

  1. In realtà la gente ha riconosciuto solo l’onda Pride sinceramente ci sono stato una volta al Pride nazionale a Napoli ed è stato mal organizzato infatti ho deciso di non partecipare più ai Pride italiani sono anche stanco di 800 associazioni gay tutte politiche in primis l’Arci gay che è solo politica in cui non mi sono mai riconosciuto e la trovo non democratica come associazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...