Con Renzi il nuovo che avanza: la vice ministro Guerra (PD) si schiera con la destra contro i gay?

cuori

I fatti: nel 2012 l’istituto Beck (istituto di psicologia), firma con l’UNAR (ufficio nazionale contro le discriminazioni razziali ma che si occupa anche di contrasto all’omofobia) un contratto per la produzione di opuscoli (ma in realtà sono più che semplici opuscoli, sono progetti di aggiornamento e formazione per gli insgnanti) per contrastare il bullismo omofobico nelle scuole. http://www.riscossacristiana.it/newwebsite/wp-content/uploads/2014/02/File-Completo-UNAR-Medie.pdf

Il materiale viene distribuito nelle scuole con, anche, il logo del ministero per le pari opportunità nel giugno 2013 senza particolari problemi tanto è vero che a dicembre 2013 la vice ministro scrive questo difendendo l’opuscolo http://www.lanuovabq.it/it/articoli-gay-unar-botta-e-risposta-con-il-viceministro-guerra-8025.htm  . Adesso una nuova distribuzione è stata autorizzata dall’unar in data 4 febbraio.

Attenti alle date 4 febbraio distribuzione – 13 febbraio vengono annunciate le dimissioni del premier Letta e l’incarico a Renzi in un governo PD-Nuovo CentroDestra – 14 febbraio il centro destra pubblica una nota http://www.avvenire.it/Cronaca/Pagine/Teoria-del-gender-via-da-scuola.aspx contro questi opuscoli.

Risposta della vice ministro esemplificativa del nuovo corso di Renzi: VICE MINISTRO CECILIA GUERRA CONTRO MARCO DE GIORGI DIRETTORE UNAR

La Viceministro al Lavoro e alle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità, Maria Cecilia Guerra invia una formale nota di demerito al Direttore dell’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) Marco De Giorgi: “Non ho autorizzato io la diffusione del materiale didattico per l’educazione alle diversità nelle scuole,elaborato dall’Istituto Beck”.

“L’Istituto Beck, sulla base di un contratto con l’Unar che risale al dicembre 2012(ben prima che io esercitassi la delega alle Pari opportunità, dal luglio 2013) ha prodotto un kit per insegnanti dal titolo “Educare alla diversità a scuola”. L’Unar ha poi autorizzato la diffusione di questo materiale, con il logo della Presidenza del Consiglio – Dipartimento pari opportunità e dell’Unar, sul sito dell’Istituto Beck il 13 giugno 2013. Una più ampia diffusione di questo materiale è stata poi ulteriormente autorizzata dall’Unar il 4 febbraio 2014, senza che il direttore dell’Unar, Marco De Giorgi, me ne desse alcuna informazione, né che io fossi a conoscenza degli esiti della ricerca,di cui del resto ignoravo addirittura l’esistenza.”
Questa la dichiarazione del la Viceministro Guerra, che aggiunge:
“Oggi ho quindi provveduto a inviare al Segretario Generale della Presidenza del Consiglio e alla Capo del Dipartimento di Pari Opportunità una formale nota di demerito a carico di De Giorgi. Ritengo infatti che una materia sensibile come quella dell’educazione alla diversità richieda particolare attenzione ai contenuti e al linguaggio. Questa attenzione, quando si parla a nome delle istituzioni, ricade nella responsabilità delle autorità politiche, che devono però esseremesse nella condizione di esercitarla. Non è inoltre accettabile che materiale didattico su questi argomenti sia diffuso fra gli insegnanti da un Ufficio del Dipartimento delle Pari Opportunità senza alcun accordo e confronto con il Miur.
Sono convinta che l’educazione alle diversità sia cruciale nel percorso educativo dei nostri ragazzi. La finalità non deve mai essere quella di imporre un punto di vista o una visione unilaterale del mondo, quanto piuttosto sollecitare nei giovani, attraverso i loro educatori, senso critico, consapevolezza,fratellanza, rispetto di ogni specificità e identità a partire da quelle che coinvolgono l’ambito affettivo e valoriale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...