Giovane prete minaccia il suicidio – “Il mio ragazzo mi ha lasciato!”

pretig2

È accaduto questa mattina intorno alle 10 e 30.
attimi di paura nella sede dell’associazione Speranza Celeste
Un giovane sacerdote di 26 anni, vice parroco di una chiesa marchigiana, durante
un’incontro di catechesi per adulti, mentre si discuteva sull’Inno all’amore di San Paolo, tratto dalla Prima Lettera ai Corinti, davanti agli increduli parrocchiani è scoppiato in lacrime a seguito di unSMS ricevuto sul suo cellulare.pretig1

Quando i parrocchiani si sono avvicinati per consolarlo e chiederli il motivo della sua “crisi”, agli increduli presenti ha dichiarato:
“Il mio ragazzo mi ha lasciato! Io mi ammazzo!pretig

La situazione è degenerata quando il giovane sacerdote ha tentato di lanciarsi nel vuoto dal balcone della sala in cui si teneva la catechesi.
Sul posto sono intervenuti, a scopo precauzionale, un’ambulanza del 118 ed il Servizio Psichiatrico di zona. In base a quanto emerso, comunque, le condizioni del prete, A.D. nativo di Bergamo, non destano alcuna preoccupazione.

Fonte: Agenzie di Stampa

http://corrieredelmattino.altervista.org/giovane-prete-minaccia-il-suicidio-il-mio-ragazzo-mi-ha-lasciato/

Annunci

8 thoughts on “Giovane prete minaccia il suicidio – “Il mio ragazzo mi ha lasciato!”

    • E’ già ridicolo che si sia fatto prete, sapendo benissimo che la religione cattolica giudica l’omosessualità, intesa come rapporti omosessuali, una perversione e una depravazione, un disordine morale, e in più, indipendentemente dal sesso o dall’orientamento sessuale, un sacerdote fa voto di castità…..qui siamo di fronte alla follia pura. Se ritiene giusto avere rapporti omosessuali e avere un compagno con cui convivere, come minimo avrebbe dovuto serenamente rimanere laico e rifiutare l’adesione alla fede e religione cattolica.

    • Perchè difficile? C’è qualche legge che impedisce a due omosessuali di convivere o avere rapporti sessuali, o ti rifiuta l’iscrizione a scuola, o ti obblgia a sposarti tra eterosessuali, o a farti sacerdote, o a scegliere la religione cattolica? A me sembra piuttosto che sono gli omosessuali ad essere indebitamente aggressivi con gli eterosessuali e vorrebbero una ridicola legge sull’omofobia (neologismo inventato privo di significato reale!), visto che manifestano seminudi, provocano ed occupano chiese e convegni altrui, pretendono adozioni di minori (come se non potessero avere figli per legge dello stato e non per un ovvio fatto naturale) che pretendono di inventarsi che esiste un sesso omosessuale o lesbico, trans o bisex, invece che essere semplici orientamenti erotico sessuali. Io conosco diverse persone omosessuali da una vita, e nessuno li ha mai molestati o discriminati. Evitiamo di scambiare il proprio disagio interiore, come se fosse causato dagli altri. Se io ho un problema di confusione tra il mio genere sessuale naturale umano e i miei gusti sessuali contronatura, sono io ad essere a disagio per quel motivo, non gli altri che mi fanno sentire diverso. In realtà sono “diverso” in quanto utilizzo in modo inappropriato i miei organi sessuali, con persona dello stesso sesso, invece che, secondo natura, con persona dell’altro sesso. Cosa vorresti? Che con una legge si potesse fare un rito magico e trasformare in donne, degli uomini che non si sentono tali o in uomini, donne che non si sentono tali o che i bisex potessro improvvisamente avere entrambi gli 0organi sessuali, in modo da poter soddisfare il loro strano orientamento sessuale? Non basta essere liberi di vivere la propria sfera sessuale in privato come meglio si crede? E’ davvero giusto che la legge riconosca, mistificando la realtà, un semplice orientamento di libertà sessuale e piacere erotico, in una sorta di terzo, quarto, quinto sesto sesso neonato? E che limite poniamo a questo principio? Uno zoorasta è un orientamento sessuale degno di futuro riconoscimento? E la pedofilia è anch’essa un semplice orientamento sessuale? E la poligamia? L’incesto? La necrofilia? Le bambole di plastica? I Voyeurs? E gli scambisti di coppia? E i sadomasochisti? Gli orgiasti? I trans? I bisex? Gli indecisi? Ma di cosa parliamo? Di follia ideologica o di verità reale? Il rispetto e la tolleranza, la libertà va riconosciuta a chiunque, con il solo limite del lecito, quindi tra esseri umani maggiorenni e consenzienti, ma smettiamola con la pretesa di riconoscimenti giuridici di cose inesistenti o di usurpazione di diritti indebiti. Perchè non se ne può proprio più!

  1. C’è solo da pregare per loro…tanti pur troppo nascondono loro omosessualità entrando nei seminari…qualche controllo di più nel momento della ammissione tipo “prova” non guasterebbe da parte dei vescovi sempre se non sono anche loro omosessuali quindi chiudono un occhio …Signore pietà!

  2. Se fosse vero, sarebbe solo un caso di ridicola e patetica follia, evidentemente, abilmente nascosta fino a quel momento. E’ come se un carabiniere andasse in crisi e minacciasse il suicidio, perchè non più a libro paga di una qualche banda di mafiosi e lo dicesse pubblicamente! Nessuno costringe nessuno a diventare sacerdote, chi lo fa, sa benissimo che alla base ci deve essere una vocazione verso una certa etica morale ed una certa missione di fede, e conosce a memoria cosa recitano le sacre scritture e qual’è la dottrina cristiana, specie quella cattolica. Per cui, se uno si fa prete, e poi pretende di vivere come se fosse un semplice laico libertino, oltretutto peccatore, per di più con una relazione illecita (il sacerdozio prevede il voto di castità, a prescindere dal sesso, e la religione cristiana condanna la convivenza e promuove solo il matrimonio regolato in modo sacramentale davanti a Dio anche per i laici e giudica, secondo la propria religione, gli omosessuali, come minimo in “disordine morale”……), per di più omosessuale…..ci mancava solo che risultasse gestore di un locale hard per gay e che partecipasse a orge pedofile…..e che magari volesse suicidarsi, perchè gli affari non vanno bene! E’ ovvio che un simile personaggio, evidentemente disturbato e con gravi problemi di equilibrio psichico e consequenzialità logico razionale, visto l’assurdità della sua situazione, come minimo di confusione mentale, venga come minimo ridotto allo stato laicale e sospeso a divinis, se non addirittura scomunicato per sacrilegio……e poi rimandato a casa e affidato alle cure di un bravo psicologo. Ma dev’essere davvero bravo però!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...