Gli avvoltoi e gli sciacalli “gay” e il trofeo delle spoglie di Daniele Fulli, ucciso alla magliana

avvoltoi

I fatti: Daniele Fulli, 28 anni e per inciso anche omosessuale, viene ritrovato brutalmente assassinato sulle sponde del Tevere all’altezza della Magliana. Sul corpo presenta alcune ferite e soprattutto due fori provocati quasi sicuramente da un oggetto appuntito che parrebbe averne provocato la morte.

Immediatamente i “giornali” si lanciano sulla notizia parlando di torbido ambiente gay, incontri erotici etc, alcuni descrivono il ragazzo come dedito a pettegolezzi e ipotizzano vendette, altri come sordido frequentatore e compagnia bella. I soliti, purtroppo, stereotipi di una stampa scandalistica e morbosa.

Immediatamente alcune persone, rappresentanti di associazioni omosessuali romane si lanciano, scusate il linguaggio ma non abbiamo altro modo di esprimerlo, sulla preda, cercano a tutti i costi di strapparne il boccone migliore e immediatamente, senza effettuare alcun controllo indicono una manifestazione con lancio di fiori sul luogo dell’omicidio.

Imma Battaglia, “ex” presidente del collettivo Mario Mieli ed ex presidente del DiGayProject (nonché proprietaria di parte consistente delle quote azionarie del gay village) e Andrea Maccarrone, dicono presidente del Collettivo Mario Mieli (ma questa affermazione è in corso di verifica N.d.R.) lanciano un comunicato in cui dichiarano tra l’altro “Nella periferia della cittá, con vaste aree incustodite e incontrollabili, lunghi tratti abbandonati delle piste ciclabili, si nascondono balordi senza scrupoli.” e anche “informazione e prevenzione contro l’omofobia”  é urgente la legge contro l’omofobia, per porre un argine di legalità a questa crescente violenza.”.

Ma Daniele non è stato ammazzato dal branco omofobo, da chi odia le persone omosessuali, Daniele è stato ammazzato da una persona omosessuale, le ragioni sembrerebbero chiare ma aspettiamo notizie certe. Ecco appunto, aspettare notizie certe, quello che avrebbero dovuto fare Imma Battaglia e Andrea Maccarrone, ma era più comodo precedere tutti, lottare per arrivare primi e guadagnarsi un articolo sul giornale vero? Il cadavere ancora caldo e i parenti a disputarsene l’eredità.

Non c’è violenza omofobica, non c’è una periferia di balordi senza scrupoli, le persone senza scrupoli non abitano alla Magliana.

La voglia di protagonismo e future candidature, magari in parlamento, non vi giustificano, vergogna! L’omofobia c’è, esiste, ma non in questo caso, avete aiutato, favorito, istigato la più becera, schifosa stampa scandalistica, quella si omofoba, senza preoccuparvi delle conseguenze, delle ricadute. Avete dato in mano ai nostri nemici lo strumento per negare le sofferenze delle persone omosessuali perchè, e già circolano sui media, “visto, i froci sempre a gridare al lupo al lupo ma la vera violenza, l’ambiente corrotto i veri viziosi sono loro, e voi vorreste farli adottare dei bambini….”

Sempre pronta a non mollare l’osso la nostra amica Battaglia, anche nel caso delle illuminazioni di via del Corso, una bandiera rainbow della pace con alla fine un albero di natale con scritto pace in più lingue ella ebbe il coraggio di sostenere, e ribattere anche dinanzi all’evidenza, che era riuscita a far decorare Roma con la bandiera gay.

La dignità imporrebbe loro di dimettersi, ma quale dignità pensate abbiano, ha forse chiesto scusa? Macchè. Mai

Allora sabato lasciateli soli questi figuri a deporre fiori sul loro cadavere, noi sceglieremo il silenzio, quel silenzio che solo può descrivere Daniele, un ragazzo che, come molti suoi VERI amici ricordano, era una persona solare, gioiosa.

Ciao Daniele, scusali.

Annunci

One thought on “Gli avvoltoi e gli sciacalli “gay” e il trofeo delle spoglie di Daniele Fulli, ucciso alla magliana

  1. sono completamente daccordo con te, il movimento gay è rovinato dalle manie di protagonismo delle varie vedette del movimento.
    che pena..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...