Suore Ninja 1 – Zombie gay in Vaticano

suoreninja
La fortuna ha voluto che il lancio della nuova serie Suore Ninja, edito dalla Star Comics e programmato da diverso tempo per questo mese, sia coinciso con il più incredibile e inaspettato degli eventi, le dimissioni di Benedetto XVI e la successiva elezione di Papa Francesco. L’argomento della serie e i fatti che si svolgono in essa sono diventati quanto mai di attualità favorendo senza dubbio l’attenzione verso questo prodotto.
Come raccontato nella premessa dell’albo, Suore Ninja ha dietro anche la storia dei due autori Davide La Rosa e Vanessa Cardinali; i due, durante l’edizione 2011 di Lucca Games & Comics, avevano presentato un albo autoprodotto dallo stesso titolo del primo numero della mini-serie, Zombie gay in Vaticano. L’albo, di cui si è parlato anche nelle pagine di Comicus, è stato apprezzato dalla casa editrice perugina che ha deciso di premiare il prodotto con questa pubblicazione.

L’incipit della serie riprende la trama già trattata nel volume originale.
L’elezione di Papa Costantino Vitaliano, quasi omonimo del (purtroppo) celebre tronista di “Uomini e Donne”, dovrà subito confrontarsi con un gay pride alle porte di piazza San Pietro, che a sua volta sfocerà in una trasformazione dei protagonisti da normali omosessuali a zombie. Il tutto condito da un contesto in fermento, con accesi dibattiti sia all’interno del vaticano stesso sull’opportunità di rimandare la proclamazione sia nell’ambito di talk show televisivi, con gli interventi di bizzarri rappresentanti politici.

Il tono del racconto è quello già notato nelle anteprime: una critica pungente verso la chiesa e la nostra società dove il Vaticano viene ri-letto in chiave molto più moderna e friendly, spingendo la satira verso i confini del dissacrante.
In questo quadro non esiste un vero protagonista della vicenda, ma tanti personaggi che alimentano un messaggio ironico però al contempo chiaro e determinato; gran parte dei protagonisti che erano stati presentati nel numero zero vengono messi da parte in realtà, con le tre monache che prendono forma solo a 2/3 del racconto.
Lo svolgimento del racconto ha quindi un’impronta veloce e innovativa, fino a spingersi al non-senso.
Anche i disegni di Vanessa Cardinali rispettano le aspettative che si erano create leggendo le due preview; lo stile satirico viene fatto proprio dalla disegnatrice che riesce con il suo tratto a conferire all’albo quella dinamicità ed effervescenza che richiedono un soggetto e una sceneggiatura di questo tipo.

In conclusione, questo primo numero di Suore Ninja conferma le potenzialità già espresse in passato ma soffre nel passaggio al formato della miniserie; da un lato c’è stata infatti la necessità di allungare la singola storia da 30 pagine a 98 e dall’altro il doversi esprimere in sei numeri e non in un unico albo ha dato la chance agli autori di potersi giocare delle carte anche in un numero successivo.
Tra gli aspetti positivi c’è il linguaggio sferzante e la chiave ironica, che rendono la lettura piacevole. Il racconto infatti guadagna di incisività proprio nei punti in cui riesce ad essere cattivo oltre l’eccesso nelle parole e nelle azioni dei suoi protagonisti.
Viceversa la più grossa negatività è che la storia per adesso è abbastanza debole in quanto l’introduzione del contesto e dei personaggi ha penalizzato il racconto in sé, anche se è lecito aspettarsi da questo punto di vista un cambio di marcia a partire dall’albo successivo.
Inoltre, alcune trovate satiriche in certi frangenti funzionano meno, come ad esempio la purificazione con acqua santa di inzio racconto, e le battute finiscono per diventare talvolta così esagerate da perdere quella raffinatezza satirica che invece si riesce a cogliere in tanti spunti all’interno del racconto.
Queste considerazioni non escludono che la serie possa trovare nei prossimi cinque numeri degli spunti per migliorarsi, in quanto le basi di partenza che si sono viste nelle preview e in questo primo albo sono valide e ci sono tutti gli elementi per poter avere un prodotto che alla fine dei sei numeri possa risultare più che positivo.
http://www.comicus.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=54968:suore-ninja-1-%E2%80%93-zombie-gay-in-vaticano&Itemid=116

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...